mirabella_hq.jpg

Trentino Alto Adige

Antica Erboristeria dott. Cappelletti

In trentino , alle pendici delle Dolomiti , nel 1906 Giuseppe Cappelletti erborista e speziale fonda una ditta basata sulla raccolta e commercializzazione di erbe , fiori e radici delle sue montagne e comincia a produrre sciroppi e amari con piante officinali fra cui negli anni 20 lo storico e unico Elisir Novasalus. L’Antica Erboristeria dott. Cappelletti è sempre rimasta un’ azienda familiare , custode di ricette segrete di vecchi erboristi. La sinergia tra tradizione artigianale e nuove tecniche permette la realizzazione di prodotti di alto livello qualitativo grazie anche alla ricerca di materie prime naturali :le erbe delle nostre montagne e i succhi della nostra per mantenere i sapori veri e genuini di una volta.

Oggi la ditta è guidata dai fratelli Luigi e Maddalena , la quarta generazione , nuova custode dei segreti erboristici , orgogliosa del nome che porta.

La scelta dell'Amariere è stata semplice, ci si potrebbe perdere in chiacchere parlando di loro e della fantastica selezione che hanno. Eccovi un pò di storia..

GLI AMARI

amaro pasubio 421.jpg

PASUBIO, VINO AMARO

Un amaro o un vino? Riconosciamolo come un vino aromatizzato con erbe amaricanti, tutte provenienti dal monte Pasubio e Colsanto. Queste droghe inglobano una storia, che risale fin dai tempi del Mesolitico, da quando questo massiccio dolomitico è sempre stato frequentato, visto come portavoce per quello che li natura poteva elargire.

Ideale per assaporare una personalità singolare nel genere.

Gradazione: 17%

In due parole: Singolare, sfumato.

elisir novasalus.png

ELISIR NOVASALUS

Scollegate la mente dal moderno concetto di amaro. Parliamo di un elisir (dal greco xerós), che viene da sempre accomunano alla Pietra Filosofale, custode dell'eterna giovinezza. Su questo concetto si instrada un pensiero orientato ad un elaborato concepito per ottimizzare in primis la nostra salute.

Il mix di più di 30 piante, secondo questa ricetta antecedente alla Prima Guerra Mondiale, aiuta considerevolmente a sanare la regolarità dell'organismo.

Su una base di vino aromatizzato confabuliamo di un prodotto estremamente amaro, quasi impareggiabile.

Dal cuore estremamente spigoloso, che ha calpestato ogni forma di dolcezza, vi riuscirà comunque a trattare con riguardo e rispetto prima di tutto per voi stessi.

Gradazione: 16%

In due parole: Sfrenato, refrigerio.

ALTA VERDE NOVA.png

AMARO ALTA VERDE

Dal color naturale, così vigoroso e rigoglioso.

A farne da padrone l'assenzio. Tra il XIX e il XX secolo si pensava che l'abuso di absinthe, fosse responsabile dell'insorgenza di “absintismo”, sindrome da cui gioiva una sensazione di benessere, cui faceva però seguito la percezione di allucinazioni ed un profondo stato depressivo.

In questo amaro dal colore così puro e limpido, questa pianta viene trattata come se l'etimologia del suo nome fosse veramente quella greca, ovvero della dea Artemide, dea della caccia e della foresta. Possiamo vedere queste allusioni come una traduzione dei suoi sentori, quelli di botanico e intenso che ci accompagnano di volta in volta.

Gradazione: 24%

In due parole: Immacolato, benefico.

rabarbaro 1M.jpg

AMARO SFUMATO AL RABARBARO

Rheum, la pianta comprendente oltre 60 specie tra Europa e Asia. Ad oggi la vediamo con sguardo curioso, per il suo particolare ed inconfondibile gusto. Come la sfumatura pittorica Rinascimentale, questo amaro si presenta tra luce e buio in modo euritmico.

Un sapore funesto e articolato, con rilievi di frutti di bosco.

Ma ricordiamo: ciò che è gradevole non può che nascondere un animo amaro.

Gradazione: 20%

In due parole: Soave, insolito.

E L'APERITIVO

SPECIALINO

17%

ECCOVI UN PO' DI STORIA..

 

Scopri il drink che l'Amariere ha creato usando qusti prodotti.