Emilia Romagna

Casoni

1814, anno dove sorse a Finale Emilia la distilleria Casoni, nel solito punto dove si eleva tutt'oggi. Da Giuseppe passò ad Enea, grande pilota amatoriale che partecipà anche alla Mille Miglia del '55, ma anche grande imprenditore che ai suo ritorno dalla campagna di Russia rinnovò la sua azienda. E poi si evolse tutto da li, da quella Giulietta Rossa TI, che Enea Casoni regalò a suo figlio Mario, storico pilota che segnò cinquant'anni di storia nell'automobilismo italiano. Con le sue 131 vittorie in carriera non fu solo un pilota, ma anche un grande imprenditore come il padre, capace di spingere la distilleria a livelli internazionali e raggiungendo già nel '73 la produzione di 12 milioni di bottiglie l'anno. Oggi la famiglia continua a crescere ma la loro storia unica rimane immutata nel tempo.

L'AMARO

AMARO-ciclista_web_DEF.png

AMARO DEL CICLISTA

"Non temer la fatica o mio ciclista indomito! Per render omaggio a te e al tuo arduo percorso ti offro un bicchier di questo energizzante, forte e robusto come te". Forse questo è quel che si diceva nella vecchia tradizione familiare Casoni, quando si offriva un bicchiere dopo una lunga pedalata.

Una bottiglia incantevole, un contenuto inaspettato forse. Un gusto veramente amaro, coinvolgente e pieno. Dal forte profumo di rabarbaro ci concede al palato sentori di liquirizia, anice e un complesso estremamente piacevole dato dalle 15 erbe aromatiche di cui è composto. A noi ci fa pensare ad una sola cosa.. questo amaro ne il ciclista in sè ne Casoni considerano questo amaro come un traguardo, perchè sanno bene che per raggiunger la maestria non esiston traguardi.

Gradazione: 26%

In due parole: Folto, ragguardevole.

Scopri il drink che l'Amariere ha creato usando questi prodotti.

Scopri come fare gli ingredienti